Galliano Masini l’uomo, la voce,     € 45
libro+Cd-rom con 26 opere

Galliano Masini nacque a Livorno il 7 febbraio 1896. Giovanissimo entrò nelle fila della Società corale livornese "Costanza e Concordia' ed esordì come primo tenore il 25 dicembre 1924 in Tosca al Teatro Goldoni. La straordinaria qualità vocale mise rapidamente in luce il tenore livornese anche in un periodo ricco di talenti come quello del debut¬to. Dopo due soli anni di carriera Masini già cantava L'amico Fritz a Firenze sotto la direzione di Pietro Mascagni, nel 1927 toccò piazze importanti come Bologna e Trieste e, nell'anno successivo, Parma e Verona (Teatro Filarmonico), dove iniziò la collaborazione con Ric¬cardo Zandonai cantando la parte di Paolo il Bello in Francesca da Rimini. Al 1928 appartenne pure il debutto all'estero, avvenuto a Lisbona nella Bohème, la presentazione al pubblico milanese con To¬sca (Teatro Dal Verme). Fu l'inizio della grande stagione di Galliano Masini che nel novembre di quell'anno aggiunse alle sue referenze il Teatro Adriano di Roma. Nel 1930, dopo una brillante affermazione conseguita al Teatro Colón di Buenos Aires con Cavalleria rusticana, raggiunse la celebrità interna¬zionale e, rientrato in Italia, al termine dello stesso anno debuttò anche al Teatro dell'Opera di Roma. Nel 1931 Masini cantò a Nizza (Cavalleria, La Gioconda, Andrea Chénier, Tosca, Butterfly) prima di tornare a Bue¬nos Aires ed ampliare la "tournée" oltreoceano, toccando Brasile (Rio de Janeiro e Sào Paulo) ed Uruguay (Montevideo). Dopo un nuovo soggior¬no romano, il 19 marzo 1932 debuttò al Teatro alla Scala con Madama Butterfly e quindici giorni più tardi, sempre presso il "massimo" milane¬se, arricchì il prestigioso curriculum con la partecipazione ad una prima rappresentazione assoluta, quella dell'opera Palla de' Mozzi, composta dal celebre direttore d'orchestra Gino Marinuzzi. Negli anni successivi il consolidamento del rapporto scaligero, i vibranti successi romani, i lusinghieri debutti nelle grandi capitali europee come Vienna, Budapest e Parigi (Vichy), i frequenti ritorni oltremare, schiu¬sero a Masini le porte dei maggiori teatri statunitensi. Nel 1938 era uno dei tenori più famosi al mondo e la sua partecipazione alla "temporada oficial" del Teatro Municipal di Rio de Janeiro fu riportata dalla stampa a caratteri cubitali. Nel 1940 vestì i panni di Turiddu nelle celebrazioni per il Cinquantenario della prima rappresentazione di Cavalleria rusticana, dapprima cantando l'opera sotto la direzione dell'autore a Roma, Milano e Napoli, quindi a Buenos Aires, Sào Paulo e Rio de Janeiro. Nel dopoguerra continuò a partecipare alle più importanti stagioni liri¬che, producendosi a Milano, Verona, Roma, Genova, Firenze e legando la propria figura a quella di numerosi eroi del melodramma, quali Rada¬mès in Aida, Loris in Fedora, Calaf in Turandot, Canio in Pagliacci, Dick Johnson in Fanciulla del West. Di questo periodo è stato anche il connu¬bio artistico con Maria Callas, sviluppatosi tra il 1948 ed il 1950 in ope¬re come Turandot, Norma e Tosca. Dopo quelle date iniziò a prendere commiato dal suo pubblico, con gli ultimi passaggi da città che lo aveve¬no accolto tanti anni prima, come Trieste (Tosca, 1951), Roma (Andrea Chénier, 1951), Bologna (Fedora, 1951), Napoli (Pagliacci, 1953), Mi¬lano (Pagliacci, 1953), Pisa (Pagliacci, 1953). Nel 1955 volle interpretare un personaggio a lungo sognato: Otello (Livorno, Teatro Goldoni). Due anni dopo il definitivo ritiro dalle scene, avvenuto sulle tavole che l'aveva¬no visto inizizre la carriera illustre trentatré anni prima: i127 e 28 giugno 1957, al Goldoni, cantò per l'ultima volta Tosca e Pagliacci. Galliano Masini si è spento a Livorno il 15 febbraio 1986.


Scheda: CARATTERISTICHE Titolo: Galliano Masini l’uomo, la voce Formato A4 21x30 Carta patinatata opaca carta 150 gr. Pagine n.254 in b/n - n. 8 a colori Rilegatura con copertina rigida cartonata Sopracopertina plastificata opaca a colori vernice lucida serigrafata Interno: foto n. 288 in b/n n. 21 a colori allegato Cd-rom con n. 26 opere del grande tenore Codice a barre Prezzo di vendita al pubblico Eu. 45 Agevolazioni per i rivenditori/librerie

Chiudi questa Finestra